Quattro posti da visitare nella magica Agrigento

A volte nulla come un piccolo viaggio può aiutarci a riprendere il filo della nostra vita, specie in un periodo tanto buio e difficile come quello che stiamo vivendo. Se il tempo è poco e si preferisce restare in Italia,  il nostro Paese è sempre una buona idea per scoprire luoghi nuovi e magici, come ad esempio lo è Agrigento, una città della costa meridionale della Sicilia, conosciuta sin dall’antica Grecia per le sue bellezze e per una storia maestosa e ricca di avvenimenti unici.

Vi abbiamo incuriosito, vero? E allora lasciatevi prendere per mano e venite a scoprire insieme a noi quattro luoghi imperdibili di Agrigento.

Quattro luoghi imperdibili di Agrigento

Non puoi viaggiare? Fallo con la fantasia. Nel cortile di Nenè ti porterà nella magica Torrescirtea, un borgo in provincia di Agrigento pieno di personaggi bizzarri e amabili.
Nel cortile di Nenè
il nuovo giallo "un po' sbiadito" di Lucia Spinella

La valle dei Templi

italy, sicily, temple-233448.jpg

Si tratta di un importantissimo sito archeologico di Agrigento, e rappresenta uno degli esempi più celebri di arte e architettura della Magna Grecia, oltre a essere ancora oggi una delle principali attrazioni della Sicilia. Gran parte dello scavo e del restauro dei templi fu dovuto agli sforzi dell’archeologo Domenico Antonio Pietrasanta (1783-1863). La Valle comprende i resti di sette templi, interamente in stile dorico.

La scala dei Turchi a Realmonte

landscape, nature, cliff white-2915556.jpg

Bagnata dalla luce del sole e lambita da acque cristalline, Scala dei Turchi è una scogliera costiera in pietra bianca incastrata tra due meravigliose spiagge. È possibile accedere a questa naturale oasi di pace salendo una formazione rocciosa calcarea a forma di scala. Il nome deriva dal fatto che questa zona in passato è stata oggetto di frequenti e terribili incursioni turche.

La casa di Luigi Pirandello

Foto presa da “Ministero dei beni culturali”  (beniculturali.it)

Una vera chicca per i lit lovers! La casa in cui è nato Pirandello è una casa campagnola e antichissima, costruita tra la fine del 1600 e gli inizi del 1700 ma, nonostante l’appartenenza a uno stile tipicamente rurale, è molto lussuosa, in quanto Pirandello discendeva da una famiglia agiata. Situata in campagna, appena fuori da Agrigento, è sita su un altopiano che con molta fascinazione scende direttamente sul mare, circondato da querce e suggestivi uliveti.

Sciacca

Foto tratta dal portale del turismo di Sciacca, link: Storie miti e leggende – Welcome Sciacca

A pochi minuti da Agrigento si trova Sciacca, un incantevole borgo affacciato su un mare cristallino che ci farà sembrare di essere in un’isola caraibica, con i vantaggi di un’ottima tradizione culinaria e di un paese pieno di opere d’arte imperdibili, come ad esempio la statua del poeta Vincenzo Licata ma anche delle intime e romantiche viuzze che nascondono moltissime curiosità e segreti. Senza dimenticare che a Sciacca è ambientato “Nel cortile di Nenè”, il divertente giallo “un po’ sbiadito” di Lucia Spinella, disponibile online e in libreria.

Acquistalo in libreria o online a soli 13 euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Consent with Real Cookie Banner