D’amore, di guerra, di vita. Vi presentiamo Enzo de Angelis

Comunicato stampa

Il primo romanzo storico targato Land Editore porta la firma di Enzo de Angelis

Enzo de Angelis è, tra le altre cose, uno scrittore. Diciamo “tra le altre cose” perchè il suo impegno nel settore culturale italiano e partenopeo è noto; per questo motivo siamo felici di annunciare che sarà lui a firmare il primo romanzo storico made in Land Editore.

Tra scuola e impegno nel campo divulgativo e scientifico, ecco chi è Enzo de Angelis

Enzo De Angelis è nato a Napoli nel 1952. Ha sempre avuto la passione per la lettura sia di autori classici che contemporanei. Si è laureato in Scienze biologiche alla Federico II di Napoli. Per molti anni ha insegnato scienze nei licei e in diverse altre realtà scolastiche con una predilezione per lo studio della chimica, destando negli allievi curiosità e spirito d’osservazione. Ha scritto di scienze pubblicando su riviste di didattica per la scuola. Si è occupato di recupero della dispersione scolastica operando in quartieri difficili della sua città.
È appassionato di cinema, di teatro e di musica. Studia pianoforte. Ha sentito l’esigenza di scrivere questa storia realmente accaduta costruita in due anni di ricerche storiche e documentazione.

La luce nei tuoi occhi, la cover ufficiale

2 commenti su “D’amore, di guerra, di vita. Vi presentiamo Enzo de Angelis”

  1. Sono veramente curioso di leggere finalmente un “romanzo storico” sulla Napoli contemporanea. Si oscilla sempre tra l’agiografia e il folklore (davvero insopportabili in alcune produzioni anche cinematografiche) e l’orrido grottesco di serie alla “Gomorra”.
    Spero che il vostro richiamo al “romanzo storico” sia davvero pertinente, che sia finalmente possibile richiamare le riflessioni dei “Quaderni di Geamsci” sul genere insieme allo sguardo limpido e innovativo di Percy Allum, ultimo lavoro scientifico organico, alternativo e disincantato, sulla nostra Città e che ormai ha quasi cinquant’anni. Non chiedo certo uno studio ma un romanzo che squarci le narrazioni e ci restituisca alla vita vera (che poi è la funzione dell’arte in questo mondo di plastica e serie televisive mainstream).
    Siete coraggiosi a proporre un romanzo storico e questo mi dà speranza. Auguri!
    Siete giovani ma, se sarà così, ho buone speranze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookie Consent with Real Cookie Banner